Forex Broker offshore o UE?

Un Forex Broker offshore, non sottoposto a restrizioni Esma, oppure un Forex Broker UE? Quale soluzione? I Forex Broker Ue dopo le restrizioni Esma hanno visto calare volumi e guadagni e sono corsi ai ripari. Diversi Forex Broker e CFD al dettaglio con sede nell'UE hanno inviato e-mail ai propri clienti e ai propri IB / Affiliates, ricordando loro che non possono offrire direttamente e formalmente account extra UE ai clienti europei. Ma, ricordando loro che i clienti possono loro stessi, di propria iniziativa, cercare intermediari stranieri e aprire con loro conti offshore. Le e-mail sono essenzialmente e-mail "non di marketing". Cioè dicono: non possiamo proporre questo strumento finanziario, ma dovresti sapere che puoi farlo da solo, facendo richiesta alla nostra filiale estera. L'iniziativa quindi non può essere del Forex Broker, ma del cliente. 

Email Forex Broker 

L'iniziativa della email "non marketing" rimedia alle regole dell'ESMA che limitano la leva finanziaria che i clienti possono utilizzare presso i Forex Broker europei dal il ​​1 ° agosto; per le restrizioni i broker hanno avuto un grande calo dei volumi di trading; inoltre, hanno lasciato molti clienti frustrati.

In base alle norme MiFID dell'UE, i clienti domiciliati nell'UE possono effettivamente aprire conti presso i Forex Broker "offshore". Tuttavia, questi intermediari non sono autorizzati a fare offerte a clienti UE. Analogamente, i broker con entità autorizzate dall'UE possono effettivamente accettare clienti UE presso le loro entità non UE e offshore e offrire loro termini più blandi (leggi: leva finanziaria più elevata) rispetto all'UE. Semplicemente non possono fare offerte commerciali per le loro società offshore a clienti con sede nell'UE.

Le e-mail ovviamente non contengono link o altre promozioni dirette che conducono alle entità / siti web delle entità offshore dei Forex Broker, ma danno istruzioni su come i trader al dettaglio possano trovare questi siti "da soli".

Broker Forex Offshore

Sulla scia delle nuove restrizioni applicate ai broker con licenza UE,  un numero di Forex Broker autorizzati e operanti in altre giurisdizioni ha visto un notevole aumento nelle nuove registrazioni dei clienti e nei volumi delle contrattazioni nelle ultime sei settimane. In particolare, un certo numero di broker regolamentati ASIC con sede in Australia hanno avuto un'ondata di attività nelle ultime settimane - essendo considerati dagli astuti operatori come una giurisdizione adeguatamente regolamentata e sicura simile ai paesi dell'UE, ma ancora in grado di offrire livelli più elevati di leva.

I Forex Broker offshore come Pure Market Broker e Klimex, hanno aumentato il numero di clienti perché molti trader, circa il 17% pensa che sia meglio avere due Forex Broker, uno europeo sottoposto alle restrizini ESMA ed uno offshore senza limitazioni di leva.